Navigare Facile

Doveri Agenti Immobiliari

Cosa Deve Fare un Agente Immobiliare

Gli agenti immobiliari nell'esercizio della loro professione rispondono a leggi dello Stato e a codici deontologici di categoria. Dal punto di vista normativo la disciplina di riferimento contenuta negli articoli dal 1754 al 1759 del Codice Civile, al titolo sulla mediazione.

La legge 39/1989, con le sue successive integrazioni e modifiche, disciplina inoltre l'esercizio della professione dell'agente immobiliare, illuminando anche coloro che si rivolgono ad un'agenzia per vendere, comprare o affittare immobili residenziali e commerciali.

Il consulente immobiliare tenuto, in primo luogo, ad essere equidistante dalle parti coinvolte nella trattativa, non potendo essere dipendente o rappresentante di una delle due e dovendo essere guidato dall'obiettivo di fare in modo che i rispettivi interessi convergano.

Per raggiungere questo scopo il mediatore immobiliare segue l'intero iter, dalla visita fino al compromesso (o alla firma del contratto di locazione) impegnandosi nella trattativa in modo attivo, imparziale e trasparente.

L'agente immobiliare non deve nascondere problemi relativi all'immobile dei quali sia venuto a conoscenza avendo domandato la documentazione necessaria al venditore ed avendola studiata. Solo attraverso la lettura scrupolosa di documenti essenziali come il rogito dell'immobile, le planimetrie catastali ed il rendiconto delle spese condominiali il mediatore sar, infatti, in grado di rispondere in maniera appropriata alle inevitabili domande del potenziale acquirente.

Un altro fondamentale dovere dell'agente immobiliare coincide con la chiarezza che deve accompagnare ogni passaggio della trattativa, compreso ovviamente l'aspetto concernente i costi relativi alle sue provvigioni.